Generic placeholder image

US Pro Daro






-
Generic placeholder image

FK Drina



Sabato 26.09.2015


Reti:

Ricardo De Freitas



Miguel Custodio:
90 minuti

Ordina, urla, richiama la difesa neroazzurra per 90 incessanti minuti. Para tutto quanto è possibile e anche un paio di cose impossibili, i tifosi venuti dalla Germania hanno pensato che il muro di Berlino non fosse del tutto scomparso. Purtroppo è un portierone ma non fa i miracoli, incolpevole sul goal degli avversari.
MURO


Gioele Janett:
90 minuti

Il Barba sfodera una prestazione da "CAPS LOCK" inserito per tutti i 90 minuti. Senso della posizione neanche fosse una bussola, anticipi precisi come le FFS di una volta, imprescindibile una difesa senza la sua presenza quando gioca in questo modo.
MAN OF THE MATCH!!!


Marco Bortone:
89 minuti

Per 88 minuti e 30 secondi la pagella è da 10 e lode per timing, interventi, chiusure ed anticipi Complementare a Gioele la coppia centrale non sbaglia nulla. Poi fa una sbavatura di 30 secondi; dopo un recupero si invola sulla fascia per cercare gloria offensiva lasciando scoperta la sua posizione che gli avversari non si lasciano scappare per siglare il pareggio.
FERMATELO IN TEMPO LA PROSSIMA VOLTA


Paolo Fontanini:
53 minuti

Onesta partita dell'aratore neroazzurro. Prestazione discreta in difesa potrebbe dare di più in fase offensiva. Nota positiva: il suo avversario diretto è uscito con le sue gambe (intere). Nota negativa: gli amici tedeschi lo strapazzano a bere birra.
TRANQUILLO PER QUESTA VOLTA


Damiano Savoia:
89 minuti


Solita discreta prestazione del ragazzo che cerca di apprendere il mestiere dai compagni più esperti. Difensivamente nulla da eccepire. Poco preciso in fase offensiva. Al 90esimo si becca il cartellino rosso... la ragione del provvedimento preso dall'omino (e... omino non è propriamente giusto...diciamo omone) con il fischietto è il quarto segreto di Fatima.
CATTIVO


Alessandro Rebozzi:
24 minuti

Inizia con il piglio giusto la gara con passaggi propositivi per l'attacco poi prende una pallonata nelle parti intime ed è costretto a lasciare il campo.
BERGAMASCO


Davide Nunes:
45 minuti

Sa di non avere 90 minuti nelle gambe e da tutto nella prima parte della gara, a volte un poco impreciso cerca però di dare ordine alla manovra. Deve dare più palle in profondità ed in velocità per gli attaccanti. A metà primo tempo dal suo piede parte un missile terra-aria che esce di poco per il sollievo del portiere avversario.
CUORE


Ricardo De Freitas:
90 minuti

Dopo una marea di assist questa volta la insacca lui. Ha nelle sue corde delle giocate da categoria superiore e si vede. Impegna il portiere avversario in vari modi. A volte troppo innamorato del pallone si perde in giochi di prestigio spettacolari ma che rallentano le ripartenze.
FANTASISTA


Ricardo Carvalho:
90 minuti

L'impegno, la voglia di vincere, la corsa messe in campo sono inversamente proporzionali ai palloni che ha perso nei 90 minuti. Parte a centrocampo, da man forte in difesa e poi torna a metà per provare il tutto per tutto. Gran cuore non si discute, passaggi sbagliati certo ma non propriamente aiutato dai giusti movimenti dei compagni di squadra.
INSTANCABILE TUTTO(TROPPO)FARE


Leonardo Dos Santos:
90 minuti

I radar dell'aeroporto di Lugano-Agno lo stanno ancora cercando. Si propone poco durante tutti i minuti giocati, non sfrutta la sua velocità per saltare l'uomo, assente spesso dalla manovra. Deve, e lo sa, proporsi di più perché le capacità tecniche ci sono. Partita un po' anonima se paragonata a quanto ha fatto vedere nelle precedenti uscite.
FANTASMINO


Filippo Bianchini:
70 minuti

Inizia bene con giusti movimenti e cercando i proteggere i palloni per far salire la squadra. Poi, forse perché poco (e mal) servito va via via scomparendo. Tanta corsa e tanto pressing però sono encomiabili.
FORREST


Federico Pagnoncelli:
59 minuti

Entra a gara in corso. Prende e restituisce cortesemente una marea di colpi. Anche lui spalle alla porta sa difendere la palla. Dovrebbe però puntare più verso il portiere avversario e non perdersi in ghirigori. Non gli viene fischiato un rigore più che netto...
TUFFATORE


Simone Janett:
37 minuti

Prende un calcione sul naso...non possiamo infierire ulteriormente. Scherzi a parte entra a gara iniziata e fa il suo compitino senza troppe sbavature.
REGOLARE


Pascal Gallo:
45 minuti

Entra nel secondo tempo e cerca di dare una regolata al centrocampo. Ci riesce in parte soprattutto nella prima parte della ripresa dove la squadra mostra un gioco pregevole, poi si fa prendere un po' la mano e butta via un qualche pallone di troppo.
PRECISIONE DA REGOLARE


Marco Ponzio:
27 minuti

Quando viene chiamato risponde presente. Sul gol avversario guarda la scorribanda di Bortone senza pensare di fare un passo verso il centro. Per il resto nulla da eccepire.
QUANDE SERVE LUI C'E'


Ivan Jurcevic:
1 minuti

Entra a gara quasi terminata poco giudicabile.
SV


Ospiti dalla Germania:
2400 minuti

Bevono mezzo Ticino (non nel senso di fiume, bensì di riserve di birra), comprano qualsiasi gadget della PRO DARO. Spettacolo.
ULTRAS


Roberto Di Bartolomeo:
65 minuti

voto 0. A 25' dal termine se ne va dal campo per evitare di prendere una sanzione dall'arbitro. Torna in buvette e fa la ramanzina a chi era pronto a criticare l'arbitro a fine partita intimando loro di stare zitti per evitare problemi alla società. A fine gara la giacchetta nera (gialla per l'occasione) con fare un (po'??) provocatorio chiede al buon Diba se avesse preso la pastiglia per calmarsi... Con la calma che lo contraddistingue in queste situazione (tipo quella che può avere un toro incazzato) chiede gentilmente (la tipica gentilezza di uno scaricatore di porto polacco ubriaco e che non vede una donna da 6 mesi) all'arbitro di andarsene perché persona non gradita.
POLEMICO


Massimiliano Crivelli:
0 minuti

voto 10 solo per avere trattenuto Diba.
CASCO BLU DELL'ONU


Rete
Assist
Rete subita
Cartellino giallo
Cartellino rosso
Stella oro (3 stelle: miglior giocatore, 2 stelle: secondo miglior giocatore, 1 stella: terzo miglior giocatore)
Stella nera (peggior giocatore dentro o fuori dal campo)